Mete Subacque Travel With Us, Enjoy Your Sea
Mete » Oriente » Indonesia » Manado (isole) » Meta Dettagli
  




Manado (isole)


Siti Immersione Parco Marino di Bunaken

Siti di Immersione




Aggiungi alla Lista dei Preferiti Visto 2986 volte.

Google+ Pinterest LinkedIn

Siti di Immersione Parco Marino di Bunanken

1) Lekuan I - Considerati tra i più belli di Manado, Lekuan I è un pendio sabbioso a 30-40 m fino a raggiungere uno strapiombo ricoperto di
anthias, s'incontrano spesso squali di barriera, tartarughe e numerose specie di pesci fra cui snapper, pesci fuciliere e farfalla piramide. Uno dei
grandi piaceri di questo luogo è nuotare fra banchi di grandi pesci di barriera.

2) Lekuan II - Un ondulato reef - con numerose cadute verticali, spaccature e buchi - rende questa immersione tra le favorite. Si possono
ammirare un eccellente numero di varietà e quasi tutte le specie di pesci di barriera e di invertebrati. Numerose grandi spugne danno ottime
opportunità per foto con grandangolo. Grossi squali di barriera, pesci napoleone e tartarughe fanno spesso la loro apparizione in queste acque.

3) Lekuan III - Al principio un fondo di sabbia con pinnacoli corallini fa di Lekuan III un affascinante e differente territorio sottomarino. A 40 m
una cascata di sabbia porta fino a delle rocce che, per qualche oscura ragione, spesso sono usate come punto di riposo per gli squali.
Nudibranchi, tartarughe e tranquilli serpenti di mare appaiono frequentemente.

4) Celah Celah - “Spaccature”, un termine per definire questa immersione caratterizzata da fiordi sommersi e da una parete tra le più belle.
Tuttavia, per la sua posizione interna alla baia di Liang, è spesso povera di pesce.

5) Alung Banua - Parete con numerose opportunità per macro fotografia. È facile vedere tartarughe ed aquile di mare, che metteranno a dura
prova la concentrazione dei fotografi, impegnati con i piccolissimi abitanti di questi luoghi. Ad una profondità compresa fra i 18 ed i 25 m, si può
ammirare un panorama formato da piccole caverne, e con un grandangolo sono realizzabili delle bellissime immagini. Spesso dormono in queste
zone squali pinna bianca. La corrente è normalmente poca e la visibilità è intorno ai 25 - 30 metri.

6) Fukui Point - Un giapponese s'immerse qui circa 20 anni fa; fu il primo a pubblicare dettagli del luogo e gli diede il suo nome, Fukui. Senza
parete rilevante, ha corti gradoni con fondo di sabbia e si può considerare una “stazione di pulizia” dove ogni specie di pesce di grosse
dimensioni si ripulisce mentre riposa; punto ideale per osservare pesci Napoleone, barracuda, carangidi e grandi snapper. L’area sabbiosa di
questa zona è la casa di una colonia di anguille della sabbia e, ad una profondità di 17 metri, ci sono 5 tridacne di medie dimensioni impegnate a
filtrare l’acqua, cercando l’abbondante nutrimento in essa contenuto. La visibilità è intorno ai 20-25 m e la corrente solitamente è debole.

7) Tengah - L'immersione parte dal reef verso l’acqua libera e conduce attraverso dune sottomarine, dove è facile incontrare squali pinna
bianca e nera, trigoni ed altre specie di razze.

8) Mandolin Point - Questo nome sembra derivare dall’”armonia” che si può cogliere in questo punto. I pareri discordano su quale profondità
sia la migliore, vicino alla superficie, a metà o intorno ai 30 - 35 m, mentre tutti concordano sul fatto che a Mandolin ogni luogo è spettacolare.
Tartarughe, squali, aquile di mare, Napoleone, murene, anemoni e coralli Acropora sono onnipresenti. La lieve corrente muove impressionanti
gorgonie, mentre la visibilità varia fra i 15 ed i 35 metri secondo le condizioni.

9) Raymond's Point - Bellissima parete con coralli duri e molli, ricca di vita di barriera e dove non mancano i grossi pelagici; una discesa
sabbiosa conduce a numerose razze.

10) Mike’s Point - Nome attribuito dalle guide locali in onore del famoso fotografo subacqueo Mike Severns, che vi ha passato molto tempo.
Enormi gorgonie e coralli molli rivestono la bellissima parete; grandi pelagici, enormi pesci pappagallo col “bernoccolo” e Napoleone sono
facilmente visibili. Le maree possono anche provocare correnti sostenute.

11) Sachiko's Point - Il nome si riferisce ad un Tour Operator giapponese che amava questo punto in maniera particolare; muro spettacolare
normalmente con discreta corrente, piacevole per farsi trasportare ed osservare senza alcuna fatica la vita sottomarina. Non è raro incontrare
velenosi ma tranquilli serpenti marini e squali di barriera, grandi tonni e carangidi, tartarughe e razze. La visibilità varia fra i 20 ed i 35 metri, in
dipendenza delle maree.

12) Pangalisang - Una lunga immersione in corrente vicino ad una bella parete. Nella parte alta del reef si possono vedere occasionalmente i
Dugonghi, mentre razze a macchie blu, pesci scorpione e leone sono molto più frequenti. Moltissimi invertebrati variopinti, come nudibranchi,
tunicati ed anemoni riempiono di colori questa immersione, mentre quasi immancabili sono i serpenti marini.

13) Timur - Lunghissimo reef a parete con vita di barriera molto sviluppata, impossibile da esplorare in una sola immersione. Frequentemente
si possono incontrare cernie, squali, barracuda ed aquile di mare. Durante i cambi di marea, la visibilità può essere ridotta, tra i 15 ed i 20 metri.

14) Tanjung Pasir - L'immersione, su una spianata sabbiosa caratterizzata da formazioni coralline solitarie, è interessante per incontri a
sorpresa.

15) Depan Kampung - Situato all'opposto del villaggio di Bunaken è un "drop-off" a gradoni con pianori di sabbia dove spesso si osservano aquile di mare, razze e centinaia di pesci farfalla; classica immersione in corrente con ottime possibilità di incontrare differenti specie di grandi tartarughe di mare. La visibilità varia tra i 15 ed i 30 metri.

16) Siladen I - Enorme sviluppo e colori dei coralli d'ogni tipo e grandezza; farfalla piramide, fucilieri, invertebrati, nudibranchi, anemoni e granchi, abbondantemente presenti, rendono indimenticabile l'immersione sulla parete in vicinanza dell'omonimo villaggio. Carangidi di oltre 20 Kg, a caccia delle loro prede, sono uno spettacolo molto comune in questa zona.

17) Siladen II - Situato sul lato nord dell’isola di Siladen. Dopo aver raggiunto la parete l'immersione porta ad un “canale” che taglia il pianoro, dove appare uno splendido panorama di coralli colorati che ospitano ogni genere di vita marina: Napoleone, tartarughe, pinna bianca dormienti ed aquile di mare. La corrente varia con le maree e la visibilità è attorno ai 20 - 25 metri.

18) Negeri - Corrente lieve che può aumentare secondo la forza e la direzione del vento; straordinarie la
crescita dei coralli e degli anemoni a poca profondità e la fiorente vita di barriera che attira molto spesso gruppi
di squali ed altri pesci in cerca di prede. Visibilità tra i 20 - 25 metri.

19) Bualo - Si esplora una splendida parete con numerosi scalini e piccole caverne dove spugne, alcune di oltre un metro di diametro, e coralli
molli sono molto frequenti e dove enormi banchi di catfish rigati sono talmente fitti che possono essere scambiati per piccole balene. La corrente
è lieve e la visibilità molto buona; la vista del vulcano Manado Tua, di circa 800 metri d'altezza, rende questo punto particolare ed affascinante.

20) Batu Hitam - Espressione indonesiana per “pietra nera”, offre una stupenda immersione costiera, ricca di anemoni con pesci pagliaccio di
numerose specie; ideale per le immersioni notturne.

21) Tanjung Kopi - Questa bellissima immersione su una secca collegata al reef del vulcano Manado Tua offre, nella parte esterna, una
fantastica caduta nel blu. La totale esposizione nel canale tra l'isola di Bunaken ed il vulcano Manado Tua, la colloca nelle immersioni per
subacquei molto esperti; frequenti gli incontri con branchi di barracuda e carangidi.

22) Pangalingan - A causa delle frequenti correnti forti, è un punto per subacquei esperti. Su un’affascinante parete adiacente ad un ampio
pianoro corallino attorno ai 20 metri, si possono ammirare barracuda, carangidi, squali di barriera e grandi tonni, molto frequentemente assieme
a branchi di catfish ed a centinaia di piccoli pesci di barriera nella parte meno profonda del reef. Questo spettacolo così affascinante, con le sue
varie specie di variopinti coralli, rappresenta un gran finale dell'immersione durante la sosta di sicurezza.

23) Bango - Il nome del villaggio che si trova nella parte sud dell’isola di Montehage, ha dato il nome a questo piacevole posto per le
immersioni, dove colonie di coralli molli sono straordinariamente sviluppate. La visibilità varia fra i 20 ed i 30 metri con correnti normalmente lievi,
con possibilità d'incremento.

24) Gorango - Significa squalo nel dialetto manadese ma, a dispetto del nome, non se ne incontrano più che in altri punti. La parete è molto
lunga, richiede più di un'immersione per visitarla tutta ed è ricoperta di coralli molli e duri; la visibilità può variare da 15 ad oltre 35 metri.

25) Barracuda Point - Il nome rivela già tutto: molti barracuda, a volte più di 100, ma anche grandi tonni e carangidi sono stabilmente presenti.
Le frequenti e forti correnti, sia ascendenti sia discendenti, attirano questi grandi pelagici che qui trovano cibo abbondante. Consigliato solo ai
subacquei esperti.

26) Jalan Masuk - Si traduce con “senso unico”, come dire l’unico accesso per le barche alla piccola isola di Nain. Qui si trova il più ampio reef
di tutto il parco marino, oltre quattro volte le dimensioni dell’isola stessa; popolato da ogni specie di colorati pesci di barriera, spugne, stelle
marine ma anche da una fauna di grosse dimensioni come razze, squali, barracuda e tartarughe. Generalmente la visibilità è buona, 30 - 35
metri, con lievi correnti.

27) Batu Kapal - Letteralmente tradotto significa “nave di pietra”, una secca impressionante come mole, il cui tetto parte all’incirca a 37 m di
profondità. La caduta nel blu è vertiginosa; immersione tecnica non adatta ai subacquei sportivi.

28) Tanjung Pisok - S'inizia con una leggera discesa in direzione nord, tenendo il reef sulla destra, verso una parete scoscesa, dove una
corrente di media intensità permette di incontrare vari esemplari di pesci leone, fucilieri e pesci farfalla. L’immersione termina in acqua bassa fra
spettacolari coralli molli e duri che ne fanno un reef particolarmente colorato.

29) Ship Wreck - Questo relitto, probabilmente un mercantile olandese di ca. 60 metri di lunghezza, affondato il 22 febbraio 1942 di fronte alla
zona di Molas (all’esterno del parco marino), è posto tra i 26 ed i 38 metri di profondità. È un eccellente punto d’immersione, ricco di vita marina
lungo tutta la sua lunghezza ed altezza. Le due eliche appoggiate sulla sabbia, di cui una perfettamente intatta, sono rifugio d'ogni varietà di
pesci, di nudibranchi, Napoleone e coralli molli. La profondità e la scarsa visibilità consigliano l’immersione a subacquei avanzati.

Nessun Video disponibile

Richiedi un Preventivo Personalizzato per questa Meta


Oppure compila il form sotto
per una richiesta informazioni generica
su questa meta


 
 
  
 

Richiesto
Inserisci il codice di sicurezza.
Invio
* campi obbligatori


Mete Subacque
Indirizzo :

Sede Legale: Via Firenze , 16 – 55011 Altopascio (LU) Sede Operativa: Via Barghini, 48 – 55022 Castelfranco di Sotto (PI)

Ultime Destinazioni in Offerta
Ultime dal Blog
AGGIORNAMENTO - E' USCITA LA NUOVA LISTA PAESI -
AGGIORNAMENTO - E' USCITA LA NUOVA LISTA PAESI -
Newsletter Mete Subacque

Clicca qui per iscriverti


Ultime Newsletter inviate

Richiesta Informazioni
  • *